venerdì, luglio 06, 2007

romài amori più romài resta

C'è un foglio, nella mia camera qui a Pavia, dove sono segnati gli ultimi sei esami che mi mancano alla laurea, ed è con somma gioia che oggi ho messo una bella croce su quello di Storia contemporanea.
Piccole gioie per non pensare alla grande bufala del carrozzone universitario. Ma non si può sputare troppo nel piatto in cui si mangia.
Sto tentando (inutilmente) di convincermi che la vita estiva non è divertente, che non c'è nulla di bello là, fuori dall'aula studio, e che gli esami sono più importanti di due occhi. Peccato che l'omino nel mio cervello, che a quanto pare si chiama Giacomo, la pensi diversamente.


-Pronto, Lòore, oh, sei a Vicenza?
-No, sono a Ferrara da Renato
-Ah, va ben, se no ci potevamo beccare al lago. Senti, mi ha chiamato il mio amico dall'Australia...
-Ahn
-A inizio novembre io vado giù, quindi tu è il caso che ti laurei prima
-Ahn, bo', vediamo, dovrei farcela
-Vieni in Australia con me, no?
-Ahn.

2 commenti:

Santa ha detto...

Gli occhi a volte sono esami.
E non rispondermi con il tuo solito "no.", perchè in fondo sai che è così.

giu ha detto...

Ciauz, sono la Giu, l'amica di Giacomo... Non ho nessuna opinione opinabile, volevo solo salutarti. Besos!