mercoledì, giugno 15, 2005

Del dicho al hecho hay mucho trecho

Ovvero: la cosa più interessante che io abbia imparato in spagnolo.
Significa più o meno "Dal detto al fatto c'è molto tratto", cioè il caro vecchio "tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare" (o "e il").
E direi che è buon modo per iniziare questo aggiornamento, perchè è vero che c'è molto "trecho". Molto mare. Tra casa mia e la Sardegna. No, no, perdio, non era questo il discorso. Ma c'è Cico di là che continua ad abbagliare e io mi distraggo: bastaCicodai per piacere sto scrivendo è un discorso serio perchè cazzo io sono una persona seria con problemi seri e che non usa tanti che perchè non mi piacciono è che poi magari a volte mi confondo giusto un po' perchè faccio più cose contemporaneamente sono dinamico io uso le virgole io, eh.
E voi penserete: ecco un altro di quelli che vuole solo dell'acqua un po' più bagnata.
Oggi ho passato un sacco di tempo in macchina, ho passato, ed ero sempre lì a smanettare sull'autoradio perchè cavolo, ho scoperto una cosa interessante e cioè che mi piacciono i Negramaro: sono l'unico nuovo gruppo italiano che mi piaccia. Pensavo dai, pensavo, almeno una volta li passeranno se continuo a girare per le varie stazioni, pensavo, sono sicuro che riesco ad ascoltarli, che c'è quella canzone che dice "Non vedi che tremo mentre canto" e poi non me la ricordo per cui continuo a cantare la stessa frase in falsetto, e non ci faccio una bella figura, insomma,metti che al semaforo una si gira a guardarmi o ascoltarmi cosa penserà di me, per cui dai radio bella mia sai che mi piaci tanto fammi ascoltare i Negramaro. E intanto il tempo passava e dei Negramaro neanche una nota, mi dicevo mah, mah, forse dovevo rimanere su una sola stazione e aspettare ma io non ce la faccio a sentire Black Betty Bamboline una volta va bene due anche c'è pure un ritmo decente ma dopo trenta secondi io non resisto e giro la manopola, poi non guardo la strada per un paio di secondi, che dici va bè cosa vuoi che sia, però insomma io lo faccio anche in curva e ogni tanto sbandavo davvero che mi son detto, mi son detto speriamo arrivino presto i Negramaro perchè se no finisce che finisco fuori strada. E allora mi sono immaginato il cantante dei Negramaro come una specie di superman perchè a me la frase speriamo che arrivino presto mi fa venire in mente superman e supereroi in generale, solo che il cantante me lo immaginavo come un superman verde, verde perchè in una canzone dice verde coniglio e non si capisce perchè, non si capisce.
Cazzo, riflettevo, cazzo, possibile che la radio italiana faccia così schifo ma cosa mi fai ascoltare la roba di discoteca dai, non pretendo mica mostri sacri tipo Zeppelin o Hendrix, roba dura tipo System, i Negramaro sono anche abbastanza pop su su radiolina mia, che poi ci avevo solo i cd di mia madre, in macchina, e mia mamma si ascolta solo Vasco Rossi che a me francamente già lo ascolto con mamma di più non lo sopporterei. Poi io sono così, sono, che se voglio i Negramaro mi impunto ed esigo sì esigo che la signora radio me li faccia ascoltare, neppure L'Aura mi va bene, neppure. Io questa cosa poi non la capisco ci vuole tanto ci vuole, ma, dico io, creare una bella stazione radio che trasmetta musica rock nel nordest cazzo, un bel spaziare dal rock storico al metal al funky al punk alle nuove proposte, con un dj che dica ragazzi fanculo vi sparo i Rolling Stones e subito dopo gli Ash perchè comunque sarà sempre meglio di Cesare Cremonini che il dj invece ha detto ragazzi una volta questo qui era un debosciato, ci aveva i capelli rossi ci aveva, invece adesso dè s'è rabbonito ma prima eh, non era mica un bel figliuolo. E io ho pensato seh, seh, sai che alternativo era Cremonini minchia coi capelli rossi quasi un punk che se lo incontravano per strada la gente gli stavano distanti, gli stavano.
E allora io ti odio radio italiana, ti odio perchè se faccio le somme sono quattro ore che guido e tu non hai mai passato i Negramaro ma proprio mai e l'unica canzone decente che ho sentito era I wanna be a radio star, e adesso che siamo qui in garage non parli più perchè ti vergogni poi si vede che noi giovani ragazzi italiani mediamente istruiti poi ci tocca scaricare gli mp3 e farci il passaparola, ci tocca, per ascoltare musica decente che io poi la farò, oh sì, una bella radio rock in nord est, sì. Grazie mamma che mi hai portato una mela tagliata a fette e sei entrata qui, se entrata mentre scrivevo e allora io ho pensato, ho pensato che m'ero lasciato un po' andare ed è meglio che adesso ritorno a mettere dei freni alle dita. Adesso.

Il quattro giugno è storia. Ho telefonato a Lilli, o lei ha telefonato, e alla fine io le ho detto "Si fosse gatto: miao. Si fosse cane: bau. Si fosse Lilli: Baud".
Data l'eccezionalità dell'evento, l'energia scaturita dal contatto tra le nostre due sublimi menti ha provocato un'eclissi solare, i corvi si sono messi a cantare "Freedom" in falsetto, mia nonna ha corso i cento metri in 9 secondi e 77, fuori c'era un bel l'odore di erba bagnata e una quarantina di arcobaleni a 256 bit, Berlusconi ha chiesto alla Margherita di formare un partito unico, si è scatenato un terremoto in California. E il Papa ha parlato al cellulare.
Mi sto forse confondendo con il Tg5 di oggi? No, è successo davvvero tutto a causa nostra.

Venerdì 6 giovani indomiti si sono prensentati all'esame di Economia dell'informazione.
Ti piacerebbe essere un CIMboy come noi, eeeh?
Io ne sono uscito con 29, ma i trionfatori sono Ema e il suo trenta e lode. Gloria a lui e alla sua numerosa discendenza.

Domenica sera ero sul divano di casa mia a parlare di Dante con un mezzo punk di CL e ho pensato che davvero da grande vorrei fare il giornalista, o perlomeno girare il mondo, trovare gente così e parlarci.
E per oggi niente problemi dell'Italia, niente di quello che ha detto mio padre sulla crisi, niente discorsi fatti in treno sui prezzi, niente considerazioni sulla puntata "Laureato=Disoccupato" di Porta a Porta ieri sera. Godetevela finchè dura.


- Sono circondato da persone che scrivono tesine.


"Io mi costruisco di continuo e vi costruisco, e voi fate altrettanto. E la costruzione dura finchè non si sgretoli il materiale dei nostri sentimenti e finchè duri il cemento della nostra volontà." L.Pirandello

12 commenti:

sfuma-chià ha detto...

ma la puntata laureato=disoccupato non era dell'altroeiri lorè?...il tuo 29 merita un complimento e io merito una telefonata...e la tua zona merita una radio fatta a radio...io mi godo la mia stazione radioapulia rock,ma tanto i negramaro li mettono a ripetizione ...idj son tutti salentini...

giacomo ha detto...

odio la radio.
il referendum è inutile, tanto non raggiungerete il quorum. devi mettere una domanda che faccia da specchietto per le allodole, come "è d'accordo l'elettore che si disponga che la juve non vinca mai più uno scudetto?" così la gente ci va.
e comunque in quanto embrione di un movimento "occhio sul blog" sarei tutelato. ma un movimento cos'è se non un ammasso di cloni del primo embrione? ma un embrione oggi non può essere clonato. in caso, quindi, nasca un movimento vero e proprio, in quanto pioniere dispongo che nel momento in cui verranno tutti arrestati per manipolazioni genetiche illegali i miei cloni/seguaci si dichiarino prigionieri politici.
vuoi la guerra, lurié?

Ofelia ha detto...

Amore, ieri sera, intorno a mezzanotte, ben due radio trasmettevano contemporaneamente la nuova canzone dei Negramaro. Che, a dirla tutta, mi piaciucchia. Cioè, la vecchia mi piaciucchia. Vabbeh. Per il resto, credo che dovremmo sposarci. Anche solo per vedere cosa ne uscirebbe e, soprattutto, con che gente poi, per reazione, ti tradirei. Oh sì. Sì sì sì.

Rigel ha detto...

bravo bravo...convertiti ai Negramaro...alla fine il nostro giro di cd ha sortito qualche effetto...
gloria agli economisti cimmici...he he he

aidi ha detto...

oh, se vuoi te lo copio eh.
cmq la canzone si chiama "estate", così vai a trovarti il testo e smetti di cantare solo quel pezzo lì (che non è nemmeno il più bello)

Deka ha detto...

"La verità è una cosa, la realtà è un'altra. Se cominciamo a ribaltare la realtà non andiamo da nessuna parte"
Silvio Berlusconi all'assemblea di Confartigianato.

Grazie Silvio di aver dato una spiegazione al mio 30 e lode!!!

Lo, scaricati "muleta" dei Calexico,o tutto il CD "Hot Rail"
è la colonna sonora ideale per l'orale di spagnolo(o para un viajo en mexico)!!
Suerte hermanito,estudias derecho!!(o comeccazzosiscrive)

sfuma-chià ha detto...

ah lorè, ma sai cos'è il negroamaro?

fiò ha detto...

hai tagliato i capelli.




male.

acì ha detto...

oie omino INutile..voglio piscina+carte+sole+non lasciarti dormire+potremmo invertire e cucinate voi da me vi lascio i fornelli+dai finisci presto sti esami+dai .

Rigel ha detto...

sto aspettando...allora...?
cos'è oggi?...è...?dai...ce la puoi fare...

ViuLettA ha detto...

il vino negramaro lo amo.
i negramaro pure, un pò. li ho visti l'estate scorsa.
ma la canzone di cui tutti parlano non l'ho mai sentita, 'ccidenti.

io la mia tesina "fotografica" lho finita or ora: pasolini+montale+pirandello+bukowski+tondelli+plath. ah e orwell.

collegati meravigliosamente.

ghgh.

complimenti per il 29.

polla ha detto...

uahahhaa, da quanto tu e l'ac siete amici?
questo post mi ha fatto ridere un sacco. ho controllato più volte se era veramente tuo.
io per esempio la tesina non la sto ancora facendo.
domani cucinate voi?
se tu e Lei vi sposate io voglio spargere i petali..